EducationEvents

La formazione al servizio del Family Business

In un mondo sempre più connesso, le sfide per i manager delle imprese familiari richiedono capacità di comprensione dei meccanismi di proprietà ed una specifica conoscenza della componente familiare. È senza dubbio importante investire nel made in Italy, ma è altrettanto importante investire in formazione.

Paolo Boccardelli

Il business familiare rappresenta un elemento consistente e rilevante nell’economia del nostro Paese, in quella europea – dove le aziende familiari contribuiscono per il 70% sul PIL e per il 60% sull’occupazione – e mondiale.[1]

Tra i driver di crescita del family business rientrano la profittabilità (64%), l’aumento del turnover (45%), l’innovazione (37%), e non solo;[2]le aziende a conduzione familiare, infatti, devono anche fare i conti con un mercato in rapida espansione, in cui i confini territoriali si dissolvono, stimolando l’integrazione e la fusione tra i diversi attori dell’ecosistema. Se da una parte l’internazionalizzazione genera molteplici opportunità, dall’altra richiede che sia assicurato un bilanciamento tra le strategie di crescita e di controllo del business.

In un mondo sempre più connesso ed interconnesso, le tematiche con le quali i manager dei family business hanno a che fare quotidianamente sono relative all’assetto e alla governance familiare, alla protezione del patrimonio e al passaggio generazionale. Tutti temi, questi, strategicamente rilevanti e complessi, che richiedono capacità di comprensione dei meccanismi di proprietà ed una specifica conoscenza della componente familiare; perché è senza dubbio importante investire nel made in Italy, ma è altrettanto importante investire in formazione.

È esattamente quello che la LUISS Business School si è proposta di fare attraverso la prima edizione del Corso in Family Business Management, pensato e progettato per comprendere le reali opportunità di crescita e di sviluppo delle piccole e medie imprese e che lo scorso 13 luglio si è concluso con la premiazione dei partecipanti, figli di grandi imprenditori provenienti da tutto il territorio nazionale.

Family Business Management

Il successo della prima edizione e l’entusiasmo di tutti coloro che hanno contribuito a fornire ai partecipanti le skill necessarie per costruire e gestire un modello di azienda familiare di successo, proseguiranno anche il prossimo anno. Nel corso della nuova edizione 2 dei 9 moduli saranno svolti in Francia, territorio in cui l’incidenza delle aziende familiari si attesta all’80%.[3]Con un approccio multidisciplinare, arricchito dalle testimonianze di protagonisti dell’impresa familiare italiana ed internazionale, si vuole contribuire al raggiungimento dei migliori risultati in termini di cultura aziendale, leadership, performance e visione strategica.


[1]Dati AIDAF

[2]KPMG, 2017

[3]Dati AIDAF

 

19/07/2018