Digital TransformationEducationNon categorizzato

Le opportunità della trasformazione digitale grazie all’Education 2.0

La digitalizzazione sta trasformando i meccanismi che guidano la crescita mondiale, tra Artificial Intelligence e automazione. Quale sarà l’impatto per la formazione e come risponderà l’education a questa sfida?

digitale formazione paolo boccardelli luiss business school

Si stima che entro il 2025 circa il 40% delle imprese potrebbe scomparire a causa della digitalizzazione.[1] È proprio questo fenomeno che, in aggiunta all’incremento della popolazione globale – al quale, tra l’altro, corrisponde un aumento dell’invecchiamento –, al cambiamento climatico in atto, al fenomeno della globalizzazione e al sempre più affermato desiderio di proteggere i propri confini, rappresenta uno dei mega-trend che trasformeranno in modo dirompente il mondo nell’arco dei prossimi anni.

L’automazione ad esempio rappresenta il vero motore dello sviluppo futuro, in grado di dare una forte spinta alla produttività e alla crescita del PIL mondiale; nel periodo 2009-2010, ad esempio, l’impatto della digitalizzazione sulla crescita economica globale, in termini di PIL aggiuntivo, è stato pari a 395 miliardi di dollari annui.[2]

Un tema connesso all’utilizzo dell’Artificial Intelligence e oggi fortemente sentito riguarda la sostituzione del lavoro. In America circa il 47% delle occupazioni è considerato ad elevato rischio di automazione.[3] Di certo, però, non tutti gli individui saranno rimpiazzati dalla tecnologia; piuttosto, verranno a crearsi nuove opportunità e nuove posizioni professionali, che il Center for the Future of Work stima possano essere 21 in più entro il 2028.

Evolvono le macchine e mutano, con loro, le competenze delle persone: la reale sfida per il futuro consiste nella creazione delle condizioni per lo sviluppo di skill adeguate rispetto al contesto innovativo, tra le quali rientrano la capacità di fare networking, la collaborazione, l’abilità di interazione uomo-macchina, la capacità di creazione e gestione dell’enorme ammontare di dati e, più in generale, con la tecnologia.

Il vortice della digital transformation non risparmia alcun settore, neppure quello della formazione, che entro il 2020 evolverà i propri modelli di business verso strutture sempre più digitalizzate: Massive Open Online Courses (MOOC),[4] iniziative digital, forme di apprendimento maggiormente interattive e personalizzate, utilizzo in aula di device digitali.

La centralità e l’attualità del tema Education 2.0 ne rendono necessario e al tempo stesso stimolante l’approfondimento, che troverà largo spazio tra le pagine di questo blog.


[1] Zzauer, Y. (2017), Digitalization Requires a Radical Change in Organizational Culture, Capgemini

[2] Khan, S., Khan, S., Aftab, M. (2015), Digitization and its Impact on Economy, International Journal of Digital Library Services, Vol. 5, Issue 2

[3] Frey, C.B., Osborne, M.A. (2017), The future of employment: How susceptible are jobs to computerisation?, Technological Forecasting & Social Change 114 (2017) 254–280

[4] Rai, L., Chunrao, D. (2016), Influencing Factors of Success and Failure in MOOC and General Analysis of Learner Behavior, International Journal of Information and Education Technology, Vol. 6, No. 4

23/05/2018